2010-09-29

Bicycle Film Festival 2010 – Milano





Se siete appassionati di Bici tante sono le novità in programma nel tradizionale di mix di proiezioni, gare, mostre e concerti che saranno proposti quest’anno per celebrare il variegato mondo della bici. La tappa milanese partirà Venerdì 15 Ottobre. Partito lo scorso Giugno con la tappa di New York anche quest’anno il Bicycle Film Festival passerà nello stivale.



IL BICYCLE FILM FESTIVAL compie 10 anni.
Dal 15 al 17 ottobre 2010 a Milano per il quinto anno.

Evento manifesto del ciclismo urbano di nuova generazione.

In tour in 38 città di 4 continenti, il BFF celebra l’esplosione del ciclismo urbano nel mondo attraverso film, arte e musica. Quest’anno il tour ha preso il via a giugno dal Lower East Side di New York, per arrivare a Tokyo, Parigi, Londra, San Francisco, Copenhagen, San Paolo, Los Angeles, Sydney, Montreal, Detroit, Vienna, Chicago, ecc. In ogni città il BFF attira migliaia di ciclisti/artisti/filmmaker.
Intorno alla bici fiorisce una ricca produzione culturale che il BFF stimola e raccoglie. Rappresentati al BFF tutti i tipi di bici e ciclisti, dalle supercorsa alle bmx, dalle bici da pista alle fixed gear, fino alle vecchie saltafoss, le cruise e le grazielle.
Sulla diffusione della moda del ciclismo urbano si potrebbero sprecare molte parole, dacché da un anno a questa parte, la due ruote non è più soltanto confinata nel mondo dell’underground e dei pochi amanti del pedale, ma è ora stata elevata al mondo del fashion, terreno goloso e curioso per stilisti, designer e fashionistas. Ciò di cui si fregia il BFF è che “il vento non lo subisce, pedalando. Lo crea, semmai.” Ecco la dichiarazione d’intenti del festival: creare il vento, correre veloci, celebrare la bici come uno stile di vita urbano.
-
PROGRAMMA CINEMA
Il festival prende il via venerdì 15 Ottobre alla Triennale di Milano (Via Alemagna, 6 – MM1/2 Cadorna), con “BIRTH of BIG AIR”, film prodotto da SPIKE JONZE, un documentario-tributo sulla storia di Mat Hoffman, leggenda della bmx che, per primo, ha sfidato la gravità nella specialità del “Big Air”, disinteressandosi profondamente degli sponsor, delle macchine digitali e dei tecnicismi. E della paura. Alla fine delle proiezioni, la “Milano CRITERIUM”, una gara ciclistica notturna sul circuito chiuso di un isolato, organizzata da un team misto di milanesi e newyorkesi. A questa gara è dedicata la proiezione di “GIVE IT. GAVE IT. (RED HOOK CRIT 2010)” di Benny Zenga, girato durante la prima Criterium del marzo 2010, in una desolata area post-industriale di Brooklyn. “RIDING THE LONG WHITE CLOUD” di Alex Craig, invece, sarà presentato Sabato 16 Ottobre: un viaggio attraverso la Nuova Zelanda compiuto da un team di pro-skater, improvvisatisi ciclisti.
Il fiore all’occhiello dell’edizione 2010 sarà, a livello cinematografico, il restauro di una pellicola storica, legata al ciclismo e al territorio Milanese: “La Baraonda” di F. Vancini. Piccola perla d’annata scovata dal Bicycle Film Festival in collaborazione con la Cineteca di Milano, la pellicola del 1980, si svolge al Velodromo di Milano, nel
pieno svolgimento della Sei Giorni. Una piccola gemma perduta, sia nella filmografia del regista ferrarese, sia nella storia del nostro cinema d’autore. Basti, a rendersene conto, uno sguardo al cast, con la sua riuscita miscela di vecchie glorie (Giuliano Gemma) e giovani promesse (Edy Angelillo), di nomi del cabaret (Andrea Roncato), Guido Nicheli (che poi diventerà famoso come il cumenda Zampetti) e stelle della tv a venire (Francesco Salvi).
Sono molti, dunque, i film che andranno a costituire il cartellone del Festival: si tratterà il tema del viaggio, dei percorsi urbani o d’ispirazione globetrotter, della bici come stile di vita, del vento che fa respirare i pensieri o delle nuove tendenze legate al ciclocross ed ai tornei di Bike Polo.
-
CONTENUTI EXTRA
Ogni tappa del BFF porta con sé una scia di feste, mostre, concerti, eventi di strada. La vera novità di quest’edizione, di cui si può vantare la tappa Milanese è l’approdo del festival nell’autorevole sede della cultura milanese. Il palcoscenico del BFF 2010 sarà la TRIENNAL E di Milano, punto nevralgico in cui si svolgeranno le proiezioni e da cui partiranno le attività parallele. Nei tre giorni di festival, infatti, prenderanno
vita attività legate al ‘menù cinematografico del giorno’: demo di bmx, gare ciclistiche, trick show di bici da pista; esibizioni di ciclomeccanica; cyclosound system; incontri di bike polo, la gara “Alleycat” e bancarelle di espositori che riempiranno la via di fronte alla Triennale, appositamente chiusa per le attività del Festival.
-
URBAN VELODROME PARTY (Sabato 16 Ottobre)
Ogni sera dopo le proiezioni, non mancheranno after-party e concerti; Il venerdì 15, sarà l’ATOMIC BAR ad accoglienza i ciclisti reduci dalla Milano CRITERIUM ed i curiosi, con dj-set a tema ciclistico. Sabato 16 ottobre, fra tutti gli eventi collaterali, si svolgerà l’URBAN VELODROME PARTY il vero e proprio party di chiusura del festival, con concerti live ed installazioni ciclistiche.(Ingresso alla festa suggerito in bici, per estemporanee esibizioni di ciclismo urbano indoor). I dettagli del programma e dello show saranno pubblicati a breve sul sito del BFF: http://www.bicyclefilmfestival.com/milano/.
Per capire appieno lo spirito della festa del sabato, che l’anno scorso ha attirato più di 2000 persone, basterà elencare gli artisti che si sono esibiti nelle passate edizioni: YACHT, Blonde Redhead, Peaches, Jon Spencer Blues Explosion, Roisin Murphy, Dan Deacon, Blockhead.
-
CONTRIBUTI
Il BFF è una co-produzione internazionale resa possibile da un fitto interscambio di idee e talenti tra le varie città coinvolte. Milano è diventata una delle tappe più importanti del tour mondiale grazie anche al contributo dell’art director, milanese di adozione, MARCO MUCIG, che per l’edizione 2009 e 2010 ha curato sia il trailer che l’immagine coordinata. Nei 10 anni di storia, fra gli altri, hanno collaborato: Michel Gondry, Shepard Fairy
(aka OBEY), Tom Sachs, Jonas Mekas, Mike Mills, Jorgen Leth, Phil Frost…