2010-11-03

How Ya Livin' Az ft Nas - Ugbe No Ghie Omai (Pietra Miliare) #04


Per questo capitolo della pietra miliare ci spostiamo nel East coast molto lontano dalla "Grecia africana! in quel di New York esattamente nel distretto di Brooklyn per presentarvi un pezzo datato 1998 della premiata ditta Nas & Az How Ya Livin' costruito con il campione di Show me di Glenn Jones.
Anthony Cruz (nato il 9 marzo 1972, a Brooklyn), meglio noto come AZ è un rapper statunitense di origine dominicana e afro-americana. Egli è noto per essere un partner a lungo rima tempo di Nas, e anche un membro del gruppo hip-hop The Firm insieme a super Nas, Foxy Brown, Cormega. AZ è noto per il suo complesso modello multi-sillabico rime e contenuti profondi.
 In una top 10 il conto alla rovescia dei 10 più Underappreciated Rappers Rappers Underrated-La maggior parte di tutti i tempi da About.Com, AZ è stato indicato come il numero uno sulla lista. Dopo una guerra di offerte, AZ firmato con la EMI, e presto pubblicato il suo album di debutto Doe Or Die nel 1995, acclamato dalla critica, ma scarso successo commerciale. Dopo anni di fermo sforna il suo secondo album solita, per l'appunto Pieces of A Man. Se qualcuno ha avuto modo di ascoltare il primo lavoro questo secondo lp puo' risultare molto più musicale del primo, ma il nostro emcee non rinuncia a le sue liriche sfornando nel complesso un album destinato a rimanere nella storia del Hip Hop. Il pezzo How Ya Livin' è curato da Leshan David Lewis in arte L.E.S. da sempre socio di Nas, ma all'intero album partecipa anche gente come Goldfinga & Gucci Jones,Trackmasters, Smoove e RZA. In sostanza vi consiglio di andarvi a reperire l'album se come me siete rimasti ipnotizzati da How Ya Livin.















Credit Crunch Monsters - Ronzo

A Londra, soprattutto a Shoreditch, potete notare i lavori su strada di Ronzo. Non passano inosservati i suoi mostri sdentati, sia in forma di piccole sculture che di sticker e manifesti. Ronzo è uno street artist originario di Monaco di Baviera, arrivato a Londra dieci anni fa.
La scorsa primavera è stato al centro delle cronache con i suoi Credit Crunch Monsters, piccole sculture di draghetti che sgranocchiano monete da una sterlina. Molte sono stati rimosse, ma una di queste è ancora visibile su Great Eastern Street a Village Underground.
Queste simpatiche statuette sono diventate la mascotte della crisi finanziaria globale ed hanno portato alla ribalta il lavoro di Ronzo e del suo team, che sarà protagonista della seconda personale di Ronzo, Crackney’s Finest, alla Stolen Space Gallery dal 19 al 29 novembre.
Collages, stampe e sculture che metteranno in scena la ‘Comune di Crackney di Ronzo‘, un piccolo mondo parallelo pieno di rimandi alla realtà, luogo oscuro ma divertente, ispirato all’esperienza della vita quotidiana nel quartiere di Hackney nell’East End londinese.