2011-12-11

Ikechukwu - Bu Lie Oto feat. Xela

Mr Ikechukwu sta per tornare, per riscaldare le valvole dei motori confezione questo nuovo video della banger Bu Lie Oto con il feat di Xela, un video molto stile Tron, per una produzione piu' orientata verso sonorità da club e dal tappeto sonoro molto elettronico, un crossover tra sonorità old dei talking drum e le piu' moderne note sintetiche del drum machine, Ikechukwu che ha sempre dato il meglio di se su pezzi con metriche veloci e cattivissime tanto da essere paragonato all'americano DMX, dimostra di spassarsela anche su pezzi di puro intrattenimento. Get up che poi è la traduzione alla lettera di Bu Lie Oto. Buon ascolto!


2011-12-08

Major Lazer by Mishka


Ancora ad occuparmi di "toy" ma in questo periodo è tanta la voglia di restare bambino, ma anche la nuova necessità di creare un set di foto "in mode Still life" mi sta impegnando alla ricerca di giocattoli feticci, ecco come mi sono imbatutto nell'ultima creatura di Mishka del quale sono fan sfegatato, la brand dei bassifondi che produce magliette, cap, e questi splendidi modellini, nota la passione per la musica che ha portato anche l'uscita di alcune selection poco tempo fa, ora e di nuovo fuori con "Major Lazer"  in omaggio al duo dei Dj meglio noti come Diplo e Switch.

Mars Blackmon "Toy Spike Lee"




Il giocattolo di Spike Lee è possibile sceglierlo in bianco e nero o la versione a colori, un pezzo senza tempo che non dovrebbe mancare tra la collezione di scarpe e per tutti i malati di Toy è possibile ordinarlo sul portale dello Zio York.
La passione per il cineasta per il basket è nota a tutti, come quella per le sneakers, dopo le scarpe personalizzate i capellini il buon Spike e diventato un giocattolo ....il mio nuovo oggetto del desiderio.
 

2011-10-13

Nerd Guide to New York City



La Nerd Guide to New York City è la nuovissima guida creata per i solo nerd. 

Questo è lo strumento che fa per voi. Quello che vedete nell’immagine qui sopra è definitio infographic, una vasta immagine che rappresenta una mappa completa di tutti i luoghi che un grande appassionato di fumetti (e non solo) deve assolutamente calpestare. L’infographic renderà sicuramente la vostra prima visita a New York più elettrizzante. Tra le mete consigliate c’è il Daily Bugle, una seconda casa per lo spericolato Peter Parker che da anni svolazza tra i grattacieli della Grande Mela. In questa Nerd Guide to New York Citydistinguiamo anche il mitico Baxter Building dei Fantastici 4, il quartiere generale originale dello S.H.I.E.L.D., quello dei Vendicatori e tanto altro… C’è spazio anche per il laboratorio del Dott. Octopus visto nei film di Spider-Man ed anche il The Daily Planet direttamente dal film di Superman.
La mappa, infatti, cerca di riunire i principali luoghi di fantasia prodotti per il mondo del cinema, della televisione, dei fumetti, dei videogame e della letteratura fantastica. Per seguire una piantina del genere ci vuole tantissima immaginazione, ma potrebbe rivelarsi divertente mettere i piedi nel quartiere di DareDevil o ritrovarsi a due passi dal quartiere generale delle Tartarughe Ninja o dei Ghostbusters. Chi di voi ha letto il fumetto Io Sono Leggenda? A proposito, nella guida troverete anche la casa di Robert Neville, protagonista del grande romanzo trasformato anche in un film di successo grazie alla partecipazione del simpatico Will Smith! Cliccate qui per ingrandire l’immagine ed attraversare le strade della grande città statunitense direttamente dal vostro pc!


2011-10-11

Blanka and Kenny GID Edition

Già approdati al  San Diego Comic Con e ora ecco qualche teaser di ciò che sarà disponibile allo stand della casa americana per il New York Comic Con  sono l’eterno sfortunato Kenny di South Park e il brasiliano Blanka di Street Fighter, dei quali già conosciamo le mini serie di toy prodotte da Kidrobot. Per l’occasione, i due personaggi  - alti sempre 3 pollici – diventano GID! Entrambe le figure hanno una tiratura limitata di 1000 pezzi e saranno disponibili al NYCC, tra poco.




Mad in Italy


Amanti dell' orrore, dei serial killer questa è il genere di film che fa per voi del giovane regista indipendente Paolo Fazzini che i piu' vecchietti ricorderanno come componente della storica posse degli anni novanta Menti Criminali in anteprima giovedi 13 al Logic club di Firenze, dove ci sarà anche il live dei Fog Prision e come protagonisti il veterani Local Heroes; il Generale, La Primiera, il Jaka, Manzish, Bassialti, Acid One e Skanda e la presentazione del mixtape che è anche una sorta di colonna sonora del film a seguito il resto dei menti criminali A.N.D. altra metà delle Menti Criminali selezioneranno un po' di fluido ballabile.
Il mixtape è anche scaricabile in free download da qui che è un regalo della produzione e della Gold di Firenze.
Invece per visionare il sito del film cliccare qui.

Makkox - Post Coitum

Makkox è un fumettista dal segno tagliente come una katana, a giusto titolo uno dei massimi nomi della satira italiana, si possono gustare le sue vignette sul famosissimo ilPost.it ed ora da meta ottobre sarà disponibile in tutte le librerie Post Coitum, la raccolta di tutte le sue vignette.
A dirla tutta ci sarà anche una presentazione prevista per il giorno 13 ottobre presso la fumetteria Quattrodita di San Lorenzo in via dei volsci 42 alle 19.30 in quel di Roma.
Questo è un suo pezzo preso dal suo sito ufficiale Makkox.it dove potete anche ordinarvi comodamente il suo ultimo albo.





2011-10-10

ElectricJive: Miriam Makeba – Tracks Less Travelled (1958 – 98)

ElectricJive: Miriam Makeba – Tracks Less Travelled (1958 – 98): For the last six years I have been working on a project documenting the work of Miriam Makeba. After reading the liner notes of her highly p...

Questo è!!! Amazing work

2011-08-31

Day Afther del fumetto

Il ritorno al quotidiano trambusto dopo la pausa di Agosto vuol dire almeno per me anche riprendere la socialità con il mio spacciatore preferito, cosi ri-allaccio la mia dipendenza con la mia fumetteria preferita con una pila di cose da leggere ancora in arretrato a proposito anche se il ritorno di Capitan America mi ha lasciato un po' perplesso continuerò a seguire la serie, probabilmente  ci troveremo di fronte a nuove dinamiche assai piu' succolente, cosi come anche se a mio avviso un po' in sottotono la serie regolare dell'arrampicamuri sempre un po' piu' italiana merita di continuare ad essere vissuta, detto questo visto che ci spingiamo verso settembre e che la data che ha cambiato le vite del mondo occidentale è piu' vicina vale la pena ricordare un uscita che segnata da questa data anche nel mondo dei fumetti a causato un grande mutamento.
L'undici settembre 2001 con la caduta delle Torri Gemelle ha segnato un prima e un dopo per la storia del mondo occidentale, cadute sicurezza, il sistema economico in crollo quello che si è presentato il day after.
Per questo motivo quella tragedia non può che continuare ad alimentare l’immaginario e, molto dopo il cinema e la letteratura, il fumetto - forse con il senso di distanza che è proprio del mezzo - si trova ora, attraverso i contributi di una serie di grandi autori, ad indagare quel “dopo” che ancora viviamo e ci riguarda tutti. Parliamo del volume collettivo che Rizzoli Lizard dà alla stampe in questi giorni: Dodici settembre, l’America dopo (208 pagine a colori, € 22.50). Grandi i nomi in campo: Art Spiegelman (che già si era occupato del tema in L’ombra delle Torri), Lorenzo Mattotti,Joe SaccoEnki BilalJose Muñoz e Carlos Sampayo. Un uscita da prendere al volo per tutti gli appassionati di quest' arte.

Paul Nice – Conflict (rmx) f. Masta Ace & Guru

Tornare a scrivere sul mio blog è una delle azioni quotidiane che piu' mi fa stare bene, c'è voluta una pausa, per una serie di cose tra le quali impegni personali vari, vacanze, un po' di stacco ogni tanto ci vuole e anche una pausa di riflessione per pensare e rivedere questo mio moderno diario elettronico.
Bene fin qui tutto bene mi sono prefissato dei punti cardini per la stesura dei miei prossimi post, per prima cosa cercare di postare solo robba di qualità, per seconda cercare solo informazioni fuori dalla massa o da quel cerchio di unità che per forza di cose ci accomuna e che spesso ci rende cloni di cloni, non so se riusciro' nell'impresa ma comunque ci proverò. Spulciano nuovamente la bacheca sono stato travolto da una valanga di notizie, notiziucce e bombe varie, come è ovvio che sia dopo un periodo di inattività ma da adesso il mio mode take easy mi aiuterà. Abbiate un buon giorno e una buona visione a tutti. Ed ora veniamo alle novità:
Paul Nice ha rilasciato il remix Conflict risalente al 2000 ma che non ha visto mai la luce fino ad ora. La copertina è stata creata da Ewokone leggenda dei graffiti e si pensa ad un vinile di colore rosso in edizione super limitata. Controllare su Slice of spice.











2011-06-03

Pappa and Boogie #01

Pappa & Boogie è una categoria fuori dalla norma, cucina e musica che cerca di sfuggire alla buona creanza, che se ne frega degli osceni teatrini della buona società, che se la ride di chi ripone sogni di gloria, ambizioni da cortigiani, quindi bando alle ciance solo musica e godereccia cucina, perchè come diceva qualcuno tempo fa ...Noi vogliamo  godere godere godere!!!

Meade "Lux" Lewis è stato un pianista compositore statunitense  famoso per il suo boogie musica che ricordava il suono di una locomotiva, ve lo consiglio associato a questa piatto esplosivo;
Gamberoni rossi di Sanremo con melanzane
Incidete i pomodori con un piccolo taglio a croce, immergeteli per alcuni secondi in acqua bollente e scolateli, dopo averli raffreddarti in acqua ghiacciata spellateli, divideteli in quarti eliminando i semi e la polpa, fate in modo da ottenere dei petali, che disporrete fino al modo dell'utilizzo. Staccate la testa dei gamberi, lavateli, sgusciateli, eliminate il filo nero dorsale con uno stecchino.
Versate il Campari in un pentolino e cuocetelo a fiamma bassa finchè sarà ridotto a che cucchiai.
Cuocete sulla piastra le fette di melanzana, i petali di pomodori preparati prima e le code di gamberi.
Disponete in quattro fondine calde dopo aver tagliato in due o tre pezzi le melanzane. Salate, condite con un figlio di olio e completate versando il Campari ristretto.
Ingredienti per 4 persone
12 gamberi di Sanremo, 8 fette di melanzane, due pomodori maturi, 1 dl di Campari, olio extravergine di oliva, sale.
Consiglio per il vino
Pigato della Riviera Ligure


la Liguria e la cucina ligure che tante tante soddisfazioni mi ha dato,  se siete amanti della natura e della pesca vi consiglio fantastiche immersioni nella Grotta dei Gamberi!!

Street Fighter by Kidrobot



Vecchi e giovani smanettoni di joypad e joystick, folgorati dai combo di Ken, dall'elettricità di Blanka ecco per voi dodici gustosi mini toy dell'altezza di 3 pollici dei guerrieri più famosi del globo KenRyuGuileChun-LiDhalsimBlanka,VegaHondaZangiefBalrogSagat e Mr Bison del mitico Street Fighter.

2011-05-26

Tradition #01 - City Boys - Me Yaree Fi Mefie



Nuovissima categoria che dovevo aprire prima o poi dedicata alla musica tradiozionale, iniziamo con una piccola immersione.
Highlife, musica da ballo sviluppatasi principalmente in Ghana e Nigeria, rappresenta una delle fusioni del primo secolo di radici africane con la musica occidentale, alla fine del 1950, nella filosofia di questa musica si inseriscono i nigeriani City Boys International band storica per la diffusione di questa corrente musicale. Questo fenomeno fu ben acconltoo in Inghilterra e nei bluesman americani che spesso diedero il loro contributo suonando in jam session con artisti che facevano l'Highlife tra questi addirittura si ricorda Louis Armstrong.
Qui sopra una canzone dei City Boys international "Me Yaree Fi Mefie".

2011-05-25

Il tuo vizio è una stanza chiusa e solo io ne ho la chiave - B Movie Cult#04


Sergio Martino è passato alla storia come regista della commedia sexy su il bellissimo “Giovannona Coscialunga, disonorata con onore” ma il cineasta romano oltre ad una parentesi nel poliziesco con“Milano Trema: La Polizia Vuole Giustizia” del 1973, ha prodotto thriller di tutto rispetto esordisce infatti sul grande schermo proprio con un thriller, “Lo Strano Vizio della Signora Wardh” nel 1971 e un anno dopo replica il successo ottenuto con il primo film grazie a “Tutti i colori del buio”, entrambi con Edvige Fenech una volta sua moglie. Ma è con il film “Il tuo vizio è una stanza chiusa e solo io ne ho la chiave” che raggiunge la perfezione stilistica,la più fedele trasposizione cinematografica del racconto di Egdar Alla Poe “Il gatto nero”, che sia mai stata girata fino ad oggi. Il film girato nella bigotta e repressa provincia veneta, dove uno scrittore, Oliviero Ruvigni, in crisi di ispirazione, è preda di allucinazioni di ogni tipo, vive nel ricordo morboso della madre defunta, tortura psicologicamente la moglie Irene e nutre sentimenti affettuosi solamente nei confronti di un gatto nero di nome Satana.
Intanto, in paese avviene un orrendo delitto, del quale lo stesso Oliviero è sospettato. In seguito, muore in circostanze oscure la cameriera di casa Ruvigni, che viene murata in cantina. Mentre Satana continua a miagolare insistentemente, l’arrivo alla villa della nipote Floriana porterà grandi sconvolgimenti.
Questa pellicola mostra come il cinema horror italiano ha veramente insegnato tantissimo a quello americano e non solo. Inutile star a menarla sulla bravura degli attori, e la direzione di Martino che mostra un Luigi Pistilli, che nell’interpretazione dello scrittore Oliviero Ruvigni, anticipa Jack Nicholson in “Shining”; ma in stato di grazia sotto la sapiente direzione del regista romano sono anche un Anita Strindberg che interpreta Irene e la disinibita Edvige Fenech. Il film pur non tradendo lo schema dell'horror italiano della prima fase, dove le donne sono sempre vittime di violenza, assassina, o carnefici da un interpretazione finale davvero rivoluzionaria, tutto quello che sembra è svolta dopo svolta rimesso in discussione durante il film; le scene erotiche sono torbide e malinconiche: non c’è nulla di divertente e di giocoso. tutto è in decadenza, pazzia, giochi psicologici, si mescolano in sequenze folli e di violenza estrema, dove la calma apparente della borghese villa gotica immersa nel piatto provincialismo nasconde segreti e follie inconfessabili. Tutto mescolato con la sapiente musica di Nicolai.
Ultima cose su questo lungometraggio che merita davvero di essere visto in una scena appare una giovanissima Enrica Bonaccorti,

La colonna sonora del maestro Bruno Nicolai Sapphic Love

Una scena del film

Comics DaybyDay#21

Lost and Found #41 Sparo - Lei

Lei di Sparo è contenuta nelle sedici tracce della raccolta di Rap romano uscita nel 2000, Epicentro Romano Vol 2 per Unic Records. Giusto proseguimento del volume uno, questo secondo episodio raccoglie i più attivi rapper e produttori della scena underground della capitale, il periodo di genesi di questo movimento che vede i suoi soldati schierati ancora tutt'oggi. Il pezzo è il linea con tutto il progetto, suono tosto ed essenziale, liriche libere e divertenti di puro e sano intrattenimento. Epicentro Romano vol 2 è una sorta di bilancio, di report dell'evolversi del sound romano fino al 2000, non credo sia il punto parlare di periodo d'oro perchè di cose in seguito ne sono uscite compreso anche l'ultimo episodio di Epicentro Romano vol 3, però è certo che quello è stato davvero un periodo prolifico ed innovativo per la doppia acca all'ombra del Colosseo, cinque anni da 1995 al 2000 che ha visto uscire per restare nel solo campo dei mixtape il meglio di Robba Coatta: 1977 Fuga da Roma Vol 2, Roma Violenta, La Banda der Trucido, e Roma 2000 il Porno Giubileo, la raccolta che fa da colonna sonora al film dei fratelli Manetti:Torino Boys gli album  dei Colle der Fomento, dei Cor Veleno, degli Indelebile Inchiostro dei Flaminio Maphia  e del Piotta ma questa è storia di tutto il Rome Zoo e ne è passata di acqua sotto il ponti del biondo tevere dal 2000.

Di seguito alcune copertine:
Epicentro Romano Vol 2 per Unic Records una delle storiche etichette


Odio pieno per Mandibola Records con le produzioni di Ice One


La Colonna Sonora di Torino Boys per Black Out
Il mixtape del Rome Zoo al gran completo per Robba Cotta

2011-05-09

Overdose - Ginjah Me Up

Ginjah Me Up "è l'ultimo video diretto da Peters Clarence pubblicato di recente per il quarto singolo tratto da "Hustle or Die" album di Overdose "che se avete curiosità di esplorare nuove sonorità ancora poco esplorate  potete acquistare su notjustOk Shop . Questa canzone è un incrocio perfetto fra hardcore e hip-hop commerciale. Buona roba.

Uzikwendo – Break Ya Neck Featuring King J

Sul classicone di Busta Rhymes scorre veloce Uzikwendo fratello minore di Ikechukwu che con il feat di King J mitraglia con il suo uzi questo remake Break Ya neck.

Long Island City @5Pointz




Gustosissimi shot di pezzi che spaccano nuovamente @5Pintz in quel di Long Island, per chi continua a bombardare la sua robba, per chi spinge al livello successivo, per tutti i writer che spaccano il grigiore quotidiano.