2011-02-28

The Art of Rap: Movie Trailer



Ecco il teaser del prossimo film di Ice T,  The Art of Rap . Le strade da dove tutto ebbe inizio, Ice T mostra come il gioco del rap abbia cambiate il corso delle cose da allora. Nei primi giorni di hip hop, il rap è stato crudo ed emotivo, erano  lotte  di quello che stavano passando in quel momento. "La musica rap mi ha salvato la vita", dice, ammettendo che se non fosse stato per il rap sarebbe in un altro luogo oggi.  Il film presenta MCs come Treach, Grandmaster Caz, Immortal Technilove, Kool Keith e l'uscita è prevista per l' autunno.

Sauce Kid present Da RiPOFF Mixtape

C'era molto attesa intorno al rilascio ufficiale del DA RiPOFF (The Mixtape) African Ambassador of Rap; Sauce Kid aka OluwaSinzu aka Saucekibaba!
Il mixtape è di  completo di 17 tracce e vi partecipano  diversi MCs come Godwon, Tec (SDC), X.O Senavoe, Ghetto P, CartiAir, Ikechukwu, Naeto C, Sasha, Xela Xelz  e molti altri. Per le produzione compaiono C-Zure (Getting To The Money, Distribution), Soul Nana from Ghana (Bars R Us), Xela Xelz (Don’t Change, Put Food For My Plate), HCode (Nuttin), Drastic from South Africa (Murda), Gshock (Whus Good) and more.
DaRiPOFF MiXTAPe COVEr 997x1024 WORLD EXCLUSIVE DOWNLOAD: Sauce Kid Presents Da RiPOFF (The Mixtape)

DOWNLOAD

Per tre settimane il download sarà Free scaduto il termine sarà solo possibile acquistare una copia che comunque sarà totalmente diversa con tracce inedite dalla versione free.

Eazzy Ft Richie - One Gal

Bel video, bella song, good idea, Enjoy.

M.I.A NEW SONG - ZIG ZAG + MIXTAPE


Dall'ultimo disco M.I.A. continua a regalare sorprese, una dietro l'altra da poco ci aveva regalato un mixtape annunciando un link per il download sul suo Twitter ed ora sembra averci regalato un altra canzone postandola su soundcloud potete ascoltarla qui
M.I.A. - Zig Zag - Co-write by AntWhiting
Invece potete scaricare il Mixtape "Vickileekx" messo a disposizione per i fan un po di tempo fa  cliccando qui

Animal Pharm: Le Star dell'Hip Hop in versione Animal





















Le Star dell' Hip Hop americano in versione animal secondo Animal Pharm, blog dell’illustratore americano Patrick Moberg che ha avuto la semplice e brillante idea di trasformarli in verisone animalesca, a partire dalla storpiatura del loro nome.

Fela! In Lagos



Il successo ottenuto a Brodway dal musical sulla vita dell'attivista e artista nigeriano Fela Anikulapo Kuti sta per essere programmato  nella città di Lagos, diventando cosi il primo spettacolo di Brodway ad approdare in Africa.
Il musical Fela accompagnato dalla musica degli Antibals è stato vincitore di 3 Tony Awards (il più importante riconoscimento di Brodway)compresa la miglior Coreografia (Bill T. Jones), arriverà a Lagos dal 20 al 25 aprile presso L'Hotel Eko's New Expo Centre nel prestigioso quartiere di Victoria Island.
Dopo aver conquistato Brodway, dopo aver conquistato Londra con il tutto esaurito e nominato a 3 Oliver il più prestigioso premio in campo teatrale nella Londra per miglior Musical, miglior Attore (Sahr Ngaujah) e miglior Coreografia (Bill T. Jones).





Un Oscar non è tutto!


Quali sono i ‘grandi registi’ a non aver mai vinto la statuetta? La lista, è ricca di nomi eclatanti. Il caso più scottante riguarda ovviamente Stanley Kubrik. Osannato e da molti etichettato come il più grande regista della storia del Cinema, Kubrick ha collezionato 4 nomination per la regia e 5 per la sceneggiatura, vincendo solo un Oscar tecnico per gli effetti speciali di 2001: Odissea nello spazio. Una macchia ancora oggi indelebile per l’Academy, che mai ha accettato l’indipendenza autoriale e produttiva del leggendario regista, punendolo vergognosamente. Ma ovviamente non c’è solo Kubrick. Spike Lee non è stato neanche mai nominato, così come Tim Burton, Peter Weir non ha mai concretizzato nessuna delle sue 4 nomination mentre Alfred Hitchcock, altra icona cinematografica, si è dovuto accontentare dell’Oscar alla carriera, dopo 5 nomination andate a vuoto. Stessa sorte toccata a  Robert Altman, mai vincitore anche se 7 volte candidato alla regia, Sidney Lumet, 5 volte nominato, Ingmar Bergman, 4 volte nominato, Orson Welles, candidato solo una volta, per la regia di Quarto potere, ma non premiato (vinse scandalosamente John Ford con Com’era verde la mia valle), e il nostro immenso Fellini. Addirittura 12 le nomination per il mito dei miti, tra regia e sceneggiatura, costretto a doversi ‘accontentare’ di uno strameritato Oscar alla carriera nel 1993. Quattro Oscar vinti per il miglior film straniero non riuscirono a premiare la sua ‘magica’ regia, inserendolo di diritto in questa lista. Rimanendo in ‘a casa nostra’ è incredibile ricordare le zero nomination per Sergio Leone, Roberto Rossellini e Vittorio De Sica, mentre in Inghilterra continuano ad aspettare il primo Oscar per Mike Leigh, 7 volte nominato ma mai uscito vincitore. Altra leggenda, altra incredibile svista con Akira Kurosawa, nominato una volta e premiato con il solito Oscar alla carriera, autentico salvagente made in Academy. Tra i grandi di Hollywood c’è ancora Ridley Scott a bocca asciutta. 3 le nomination per il padre di Alien, riuscito nell’impresa di non partecipare alla ‘festa’ de Il Gladiatore nel lontano 2001, visto che a scippargli la statuetta fu Steven Soderbergh con Traffic. Impossibile poi non ricordare David Lynch, 3 volte candidato come ‘Best Director’ ma mai uscito trionfatore.  E la lista continua....

R2Bees ft. Wande Coal - Kiss Your Hand

R2Bees con Wande  per non sbagliare un colpo, qui fuori con un ottimo gancio. Enjoy!

Lost and Found #36 Ministère AMER - Sacrifice de poulets

I ministere Amer non sono certo gli ultimi arrivati nella scena francese, personalemente uno dei miei preferiti, da quando gli ho scoperti insieme a Passi, qui in un estratto dal film la Haine.

Street Art: Retna






Retna è uno street aritst della città degli angeli, che prende il nome da un pezzo dei Wu tang Clan, il suo stile è inconfondibile, e sempre alla ricerca del lettering più estremo ha spesso lavorato in coppia con El Mac (autore di un iperrealismo molto poetico).
Partendo dalla ricerca sul lettering, Retna tende a fondere insieme una molteplicità di stili, gli antichi geroglifici egiziani e Inca, la grafologia araba, quella ebraica e la calligrafia asiatica.
Dalla metà degli anni Novanta Retna dipinge su muri, treni e cavalcavia e oggi comincia a raccogliere un po’ di successo. Recentemente Marvin Gaye gli ha commissionato un ritratto, dal 10 febbraio, Retna ha inaugurato la sua prima personale a New York, The Hallelujah World Tour, in occasione della New York Fashion Week. Il tour proseguirà con mostre a Londra e anche, a Venezia!