2011-08-31

Day Afther del fumetto

Il ritorno al quotidiano trambusto dopo la pausa di Agosto vuol dire almeno per me anche riprendere la socialità con il mio spacciatore preferito, cosi ri-allaccio la mia dipendenza con la mia fumetteria preferita con una pila di cose da leggere ancora in arretrato a proposito anche se il ritorno di Capitan America mi ha lasciato un po' perplesso continuerò a seguire la serie, probabilmente  ci troveremo di fronte a nuove dinamiche assai piu' succolente, cosi come anche se a mio avviso un po' in sottotono la serie regolare dell'arrampicamuri sempre un po' piu' italiana merita di continuare ad essere vissuta, detto questo visto che ci spingiamo verso settembre e che la data che ha cambiato le vite del mondo occidentale è piu' vicina vale la pena ricordare un uscita che segnata da questa data anche nel mondo dei fumetti a causato un grande mutamento.
L'undici settembre 2001 con la caduta delle Torri Gemelle ha segnato un prima e un dopo per la storia del mondo occidentale, cadute sicurezza, il sistema economico in crollo quello che si è presentato il day after.
Per questo motivo quella tragedia non può che continuare ad alimentare l’immaginario e, molto dopo il cinema e la letteratura, il fumetto - forse con il senso di distanza che è proprio del mezzo - si trova ora, attraverso i contributi di una serie di grandi autori, ad indagare quel “dopo” che ancora viviamo e ci riguarda tutti. Parliamo del volume collettivo che Rizzoli Lizard dà alla stampe in questi giorni: Dodici settembre, l’America dopo (208 pagine a colori, € 22.50). Grandi i nomi in campo: Art Spiegelman (che già si era occupato del tema in L’ombra delle Torri), Lorenzo Mattotti,Joe SaccoEnki BilalJose Muñoz e Carlos Sampayo. Un uscita da prendere al volo per tutti gli appassionati di quest' arte.

Paul Nice – Conflict (rmx) f. Masta Ace & Guru

Tornare a scrivere sul mio blog è una delle azioni quotidiane che piu' mi fa stare bene, c'è voluta una pausa, per una serie di cose tra le quali impegni personali vari, vacanze, un po' di stacco ogni tanto ci vuole e anche una pausa di riflessione per pensare e rivedere questo mio moderno diario elettronico.
Bene fin qui tutto bene mi sono prefissato dei punti cardini per la stesura dei miei prossimi post, per prima cosa cercare di postare solo robba di qualità, per seconda cercare solo informazioni fuori dalla massa o da quel cerchio di unità che per forza di cose ci accomuna e che spesso ci rende cloni di cloni, non so se riusciro' nell'impresa ma comunque ci proverò. Spulciano nuovamente la bacheca sono stato travolto da una valanga di notizie, notiziucce e bombe varie, come è ovvio che sia dopo un periodo di inattività ma da adesso il mio mode take easy mi aiuterà. Abbiate un buon giorno e una buona visione a tutti. Ed ora veniamo alle novità:
Paul Nice ha rilasciato il remix Conflict risalente al 2000 ma che non ha visto mai la luce fino ad ora. La copertina è stata creata da Ewokone leggenda dei graffiti e si pensa ad un vinile di colore rosso in edizione super limitata. Controllare su Slice of spice.